Home » Come Creare e Vendere NFT…e Guadagnare!

Come Creare e Vendere NFT…e Guadagnare!

  • di

Il 2021 è stato l’anno in cui la compra-vendita di NFT ha finalmente spiccato il volo. Le collezioni dei CryptoPunks e dei Bored Ape Yacht Club, solo per citare due esempi, hanno attratto un sacco di investitori portandone l’attuale valore a più di un miliardo di dollari (sì, più di un miliardo l’una).

Guadagna con gli NFT
Guadagna con gli NFT

Se sei un disegnatore, un grafico, sei sai manipolare immagini digitali, insomma se sei un artista – un po’ programmatore – che ci sa fare col computer e con Internet devi assolutamente esplorare questa nuova incredibile opportunità di guadagno. Ma partiamo prima di tutto dai concetti base.

I termini principali del settore NFT

NFT (Non-Fungible Token): sono oggetti digitali unici, la cui proprietà è gestita dalla blockchain. Esempi di NFT includono immagini, suoni, video, collezionabili e altro ancora.

Marketplace: sono i luoghi virtuali in cui la domanda e l’offerta di NFT si incontrano. Gli artisti espongono le loro opere e le loro collezioni, e il pubblico può acquistarle… ed eventualmente rimetterle in vendita. Fra i nomi più noti OpenSea, Rarible, SuperRare, Mintable e Crypto.com NFT.

Collezione: è un insieme di opere, come fosse una galleria d’arte online. Sui vari marketplace NFT gli artisti hanno solitamente delle pagine dove espongono le loro collezioni, che possono essere acquistate dal pubblico.

Criptovalute: Ethereum è una blockchain e ETH è la moneta utilizzata per effettuare transazioni su tale blockchain. Attualmente è la criptovaluta più usata sui marketplace NFT. Altri token molto utilizzati sono Polygon (MATIC) e Crypto.com Coin (CRO).

Gas fee: pensa alle commissioni del gas come ai costi di transazione della blockchain di Ethereum. Questo costo non viene tariffato dal marketplace NFT, ma è determinato dalla domanda/offerta sulla rete (più è alta, più sale la gas fee). Altre monete (come Polygon (MATIC) e Crypto.com Coin (CRO)) hanno gas fee molto più basse di Ethereum (se non inesistenti o quasi).

Wallet: un portafoglio crypto è un’applicazione software o un dispositivo hardware che consente alle persone di archiviare e recuperare risorse digitali (non solo monete, ma anche NFT). Il wallet è necessario per creare, comprare e vendere NFT.

Indirizzo del wallet: l’indirizzo del tuo portafoglio è unico. È l’indirizzo che le persone utilizzeranno quando ti invieranno criptovalute o NFT.

Cerchiamo ora di capire come funziona OpenSea, il marketplace più noto (in linea generale, la logica dei passaggi qui di seguito vale comunque anche altrove).

Scarica il tuo wallet di criptovalute

Per prima cosa, avrai bisogno di un portafoglio per archiviare le tue criptovalute e i tuoi NFT. Ti consiglio di utilizzare Google Chrome e di installare l’estensione MetaMask: è ad oggi il wallet software più noto e utilizzato.

MetaMask
MetaMask

Il wallet ti sarà necessario sia per comprare che vendere NFT: queste operazioni, infatti, richiedono un sempre un po’ di gas fee, che vanno pagate in cripto (solitamente Ethereum, ma alcuni marketplace iniziano a supportare anche altre monete).

Metti un po’ di cripto nel wallet

Puoi acquistare Ethereum direttamente da MetaMask premendo su Compra e inserendo la tua carta di credito. In quel modo le commissioni di acquisto saranno però un po’ alte, quindi – se ti è possibile – è più conveniente trasferire gli ETH da un’altro wallet esterno.

Prelevamento criptovalute da Crypto.com
Prelevamento criptovalute da Crypto.com

Per farlo, devi aprire questo tuo altro wallet (che magari è una semplice app, come quella di Crypto.com), cliccare su Trasferisci -> Preleva -> e inserire l’indirizzo di MetaMask (che è quello che trovi cliccando su Account 1: ti basta cliccarci sopra, e l’indirizzo verrà copiato negli appunti).

Collega il tuo wallet ad un marketplace

Ora che hai configurato il wallet e ci hai messo dentro un po’ di criptovaluta, vai su un marketplace NFT (qui sotto l’esempio di OpenSea), clicca sull’icona con la testa dell’omino e infine su MetaMask: in questo modo collegherai il tuo wallet al sito, e potrai quindi creare la tua prima opera (o acquistare quella di altri).

Collegamento fra MetaMask e OpenSea
Collegamento fra MetaMask e OpenSea

Crea il tuo profilo sul marketplace

A questo punto dovresti vedere la pagina del tuo account, ancora vuota. Puoi personalizzare il tuo profilo come credi, inserendo il tuo nome, logo e immagine di copertina, indirizzo email e link ai vari profili social. Nella pagina del profilo troverai anche l’indirizzo del wallet MetaMask che hai appena collegato.

Link e Wallet Address del profilo OpenSea
Link e Wallet Address del profilo OpenSea

Crea e pubblica il tuo primo NFT

Premi quindi Create in alto, e successivamente Create new item. Come vedi, puoi caricare la tua opera in vari formati (JPG, PNG, GIF, SVG, MP4, WEBM, MP3, WAV, OGG, GLB, GLTF), che includono immagini, suoni e video. La dimensione massima è 100 MB.

Creazione di un nuovo NFT
Creazione di un nuovo NFT

Compila ora i campi col nome, descrizione, link esterno (se vuoi inserire una pagina web con maggiori dettagli) e aggiungi l’opera ad una collezione. In pratica, Collection è la pagina che racchiuderà tutte le opere che fanno parte della stessa collezione. Ovviamente puoi avere più collezioni e più opere.

Nome e descrizione dell'NFT
Nome e descrizione dell’NFT

Se volessi personalizzare i dettagli dell’opera in modo ancor più granulare, puoi agire sui campi Properties, Levels e Stats. Unlockable Content permette invece di sbloccare un contenuto extra per chi acquisterà il tuo oggetto virtuale, mentre Explicit & Sensitive Content va spuntato nel caso in cui l’opera sia, fondamentalmente, per adulti.

Campi di personalizzazione dell'NFT
Campi di personalizzazione dell’NFT

L’ultimo passaggio è scegliere la blockchain sulla quale il tuo NFT verrà “mintato” (ovvero coniato). Come detto sopra, Ethereum ha solitamente gas fee un po’ alte; quindi potresti optare per Polygon.

Scelta della blockchain NFT
Scelta della blockchain NFT

Premi infine Create in fondo alla pagina.

Metti in vendita il tuo NFT

Una volta che l’NFT è stato creato, va messo in vendita cliccando su Sell.

NFT messo in vendita
NFT messo in vendita

Puoi scegliere se venderlo a prezzo fisso oppure all’asta (a tempo). Un po’ come il vecchio eBay, insomma.

Vendita NFT a prezzo fisso o all'asta
Vendita NFT a prezzo fisso o all’asta

Scegli con cura il prezzo e guadagna (anche) con le royalty

Non è facile fissare il prezzo di vendita di un NFT, anche perché sui vari marketplace ci sono prezzi totalmente sparati a caso. Nel corso del 2021, inoltre, il mercato è andato “in bolla”, e quindi molte opere sono state prezzate (e vendute!) a cifre davvero assurde.

Importante è considerare che il marketplace prende una piccola fee sulle vendite (quella di OpenSea è del 2,5%), ma soprattutto è utile sapere che – in qualità di creatore dell’opera – puoi guadagnare delle royalty ogni volta che l’opera passa di mano!

Fee e Royalty NFT
Fee e Royalty NFT

Se imposti le royalty al 10% (come nell’immagine qui sopra), significa che guadagnerai il 10% del valore dell’NFT ogni volta che cambierà proprietario: pertanto, anche se magari l’hai venduta inizialmente per pochi dollari, potresti ritrovarti un bel gruzzoletto nel tuo wallet se in futuro l’opera dovesse apprezzarsi e cambiare proprietà (magari più volte).

Marketplace NFT alternativi (e meno costosi)

OpenSea è in assoluto la piattaforma dove si comprano e vendono più NFT, ma purtroppo è anche quella con costi (soprattutto a causa delle gas fee di Ethereum) un po’ più elevati.

Potresti quindi optare per questi due altri marketplace.

Mintable
Mintable

Mintable fa da sempre leva sullo slogan “completely free to mint your first NFT“, ovvero “il tuo primo NFT è completamente gratuito”. Ottimo per partire senza costi e iniziare ad impratichirsi.

Crypto.com NFT
Crypto.com NFT

Crypto.com NFT, marketplace NFT del notissimo exchange Crypto.com, è un’altra eccellente opportunità: ogni giorno viene effettuato il drop (ovvero il rilascio) di nuove collezioni e opere di artisti emergenti, e volendo puoi proporti a loro come Creator compilando questo form. Se venissi selezionato, la vendita della tue opere è praticamente assicurata!

Inoltre le fee di Crypto.com NFT sono bassissime.

Promuovi i tuoi NFT

Se vuoi avere buone possibilità di vendere i tuoi NFT, devi mettere in atto qualche strategia di marketing.

Sui principali marketplace, infatti, vengono listate quotidianamente una quantità incredibile di opere d’arte digitali, e la probabilità che le tue vengano notate – ed acquistate – è di conseguenza molto bassa.

Devi quindi fare in modo che si parli della tua collezione anche al di fuori dei marketplace.

Ecco tre suggerimenti:

  • Crea un tuo sito personale in cui racconti chi sei, cosa fai, il tuo percorso artistico. Sul sito potrai mostrare un’anteprima delle tue opere, e collegarle ai vari marketplace NFT. Ovviamente crea anche una pagina con tutti i dettagli per poter essere contattato.
  • Sii molto attivo sui social e sulle community NFT. Tipicamente, i luoghi migliori di interazione sono Telegram, Discord e Reddit. Non sottovalutare Twitter (social molto usato da chi ama le criptovalute) e Instagram (anche per mettere in mostra una preview dei tuoi lavori). Se sei bravo davanti alla telecamera, promuoviti anche su YouTube e/o Twitch.
  • Usa gli influencer. Se conosci qualche personaggio noto nel mondo cripto (o comunque sui social), è il momento di chiedergli un favore: moltissime collezioni NFT sono infatti arrivate al successo grazie agli influencer. In alternativa puoi assumere un influencer o pagare una agenzia (ne stanno già nascendo di specializzate in ambito NFT!), ma ovviamente ci saranno dei costi proporzionati alle attività che richiedi.

Conclusione

Se sei arrivato fino a qui, avrai capito che fare soldi con gli NFT non è proprio alla portata di tutti.

Ma come dico sempre, questo può anche essere un enorme vantaggio: le difficoltà scoraggiano molti potenziali concorrenti, e se non ti lasci demotivare puoi sfruttare questa enorme, emergente opportunità.

La vedi l’opera qui sotto?

L'NFT di Beeple
L’NFT di Beeple

È di Mike Winkelmann – meglio conosciuto come Beeple – e si chiama Everydays: The First 5000 Days.

Questo artista, fino all’ottobre del 2020, non riusciva a vendere le sue opere per più di 100 dollari l’una. L’NFT qui sopra è stato venduto l’11 marzo 2021 dalla casa d’aste Christie’s per 69.346.250 dollari (sì, più di 69 milioni).

Non credo ci sia altro da aggiungere. 🙂