Home » Cos’è il Trading di Criptovalute?

Cos’è il Trading di Criptovalute?

  • di

Il trading online consiste nell’acquistare e vendere asset attraverso piattaforme di trading basate su Internet.

L’uso del trading online si è diffuso grazie alle prime connessioni analogiche dopo la metà degli anni ’90, ed è esploso negli ultimi anni con la diffusione della banda larga e dei piani dati disponibili su smartphone a costi molto contenuti.

Avrai probabilmente sentito parlare di forex, azioni, indici, materie prime: tutti questi asset possono essere scambiati online.

Da qualche anno, è possibile fare trading anche di criptovalute. Puoi farlo sia su exchange centralizzati (CEX) che decentralizzati (DEX), sia da desktop che da tablet o smartphone (tramite comode app).

A differenza del tradizionale stock market il mercato delle crypto è sempre aperto, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ciò significa che puoi comprarle e venderle quando vuoi, anche di sabato o domenica, a Natale o a Pasqua.

Questo è uno motivi per cui il trading di criptovalute attrae tanto interesse. Ma il motivo principale è un altro: la volatilità.

Se hai familiarità col forex, sai bene che il movimento di una coppia di valute fiat (come EUR/USD, ovvero euro contro dollaro) può essere di pochi punti percentuali al mese, se non all’anno. Le cripto si muovono invece in un modo folle, anche del 100% o più in pochi giorni (o addirittura in poche ore). Guarda l’esempio qui sotto:

Criptovaluta in crescita esponenziale
Criptovaluta in crescita esponenziale

Ecco perché sconsiglio caldamente il trading di criptovalute alla stragrande maggioranza delle persone: il motivo è che lo scambiano col gioco d’azzardo, credono sia il mezzo per arricchirsi dalla notte al giorno.

E in questo modo perdono tutto, perché fanno all-in sulla prima shitcoin o memecoin che capita a tiro. Che come può salire in un attimo, può precipitare come un sasso. Esattamente così:

Criptovaluta in calo verticale
Criptovaluta in calo verticale

Consiglio invece di studiare i fondamentali, il whitepaper, la roadmap di pochi e selezionati progetti. E investire a lungo, lunghissimo termine.

Non fare trading, ma comprare pian piano le migliori criptovalute, magari con un PAC.

Se invece ne hai già da parte un po’, puoi tenerle (NON tradarle) e metterle a rendita.

E infine passare in stablecoin quando il mercato scende (e continuare a guadagnare anche in questo modo).

Fare l’HODLer insomma, non il gambler.

Il contenuto di questo articolo non è da intendersi come consiglio finanziario, ma solo come parere personale: informati accuratamente su quello che stai per fare, e investi solo ed esclusivamente il denaro che puoi permetterti di perdere.